In evidenza

Roberto Saviano

Roberto Saviano è nato a Napoli nel 1979. Si è laureato in Filosofia all’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Comincia la sua carriera nel 2002 scrivendo per Pulp, Diario, Sud, Il Manifesto, Il Corriere del Mezzogiorno e sul sito web letterario Nazione Indiana. Nel marzo 2006 pubblica il suo primo romanzo “Gomorra”, edito da Mondadori, tradotto in 53 paesi diventa un best seller con 2 milioni e mezzo di copie vendute in Italia e 4 milioni di copie vendute nel mondo da cui sono stati tratti uno spettacolo teatrale (Olimpici del Teatro 2008 come miglior autore di novità italiana) e un film, diretto da Matteo Garrone (Gran Prix du Jury Cannes 2008, candidato al premio Oscar come miglior film straniero). Per paura di vedersi sempre sotto i riflettori dell’opinione pubblica la camorra ha minacciato ripetutamente Saviano, che dall’ottobre 2006 vive sotto scorta, per motivi di sicurezza stabiliti dallo Stato, ed è costretto a cambiare continuamente dimora. Nell’autunno del 2008 subisce ulteriori minacce dal clan dei casalesi e molti premi nobel decidono di firmare in suo favore un appello di solidarietà, nello stesso anno è infitato a tenere una conferenza all'Accademia di Stoccolma. Appare spesso in televisione con la lucida consapevolezza che per lui visibilità significa vita. Gli sono state dedicate puntate speciali a “Matrix”, “Annozero”, “L’era Glaciale” e “Che tempo che fa”.

Nel 2009 Mondadori pubblica il suo secondo romanzo “La bellezza e l’inferno” e nel marzo 2010 esce per Einaudi un cofanetto con DVD dal titolo “La parola contro la Camorra”. Collabora con quotidiani e settimanali in Italia, negli Stati Uniti, in Spagna, in Germania, in Svezia e in Inghilterra. Per la sua attività di autore e per l’impegno civile, gli sono stati assegnati il Premio Viareggio “Opera prima”, il Premio Nazionale Enzo Biagi, il GeschwisterSholl Preis, il Pre mio Giornalistico di Lipsia, il Premio Vàzquez Montalbàn, il Premio Martinetto e la Laurea Honoris Causa dell’Accademia di Belle Arti di Brera.

Rai.it

Siti Rai online: 847